Tag

, ,

Durante  la mia gitarella fuori porta a Londra di qualche mese fa,   si e’ purtroppo evidenziato un problemino al mio assetto personale, sfociato in un dolorosissimo mal di piedi che mi ha parzialmente rovinato la permanenza, visto che ha pensato bene di esplodere a meta’ soggiorno, limitando e di molto le mie capacita’ deambulatorie, che ci hanno impedito di vedere buona parte della South Bank e il Millennium Eye, nonche’ Hyde Park , in cui siamo solo andati a mangiare l’ultimo giorno a pranzo, e Kensington Palace e i magazzini Harrods.
Ci siamo in compenso rifatti con massicce permanenza dentro HMV, Virgin Store e altri megastore, sia di libri che  di musica e cinema.

Una volta tornato, su consiglio del mio medico curante, mi sono recato per un controllo da un esperto di riabilitazione posturale che come trattamento dei pazienti (ma anche come competenza per fortuna) dev’essere un fan di Gregory House, visti i suoi modi spicci e burberi ma in fondo poi molto bonari e scherzosi
Con lui abbiamo pattuito per un periodo minimo di due-tre mesi di convergenza e campanature del mio assetto gomme, nonche’ ricalibratura degli ammortizzatori, e se vi dicessi dove  ha sede la palestra capireste quanto e’ azzeccata la terminologia meccanica.
Diciamo che, per darvi un’indizio, si trova a 500 metri dalla fabbrica di un noto marchio italiano di auto da corsa  …

Un paio di settimane fa, allo scadere dei tre mesi, ho chiesto al Prof a che punto era la calibratura e se potevamo un po’ rallentare le sedute, ed egli mi ha risposto, testuali parole:

– Si, adesso e’ decente. Quando e’ arrivato,  le son sincero, non si guardava neanche … –

Come direbbe il ragioner Ugo Fantozzi con la salivazione azzerata e la lingua a spugna:
Ma com’e’ buoooono leeeei …

Stasera faccio  il primo tagliando, speriamo che mi diano il bollino blu cosi’ posso continuare a circolare !!!

Annunci