Tag

, ,

Oggi, oltre ad essere l’ultimo giorno di un anno che,  soprattutto nell’ultimo mese,  è stato ricco di sorprese, e purtroppo parecchie spiacevoli, è anche il terzo compleanno di questo blog.

Infatti son già passati tre anni da quando, molto timidamente, ho deciso  di mettermi in discussione, e di lasciare su queste pagine le mie impressioni, umori e pensieri sui molti mondi che mi circondano,  sia su quello esterno, con riflessioni e sfoghi su una realtà a cui guardo con immutato e un po’  folle ottimismo malgrado il pessimismo della ragione, sia su quello interno, cercando di raccontare le mie emozioni per come le sento, senza filtri nè mediazioni dettate dal buon senso o dalla convenienza, il che a volte mi ha portato a qualche eccesso e a qualche sfogo di troppo, con conseguenze anche nel mondo reale, oltre che in quello virtuale.

Ed in mezzo ci sta il mio mondo seriale, ovvero il mondo delle serie, della televisione, del cinema, dei fumetti e dei cartoni giapponesi, che  tanto spesso mi serve come uno specchio,  a volte deformato ma per lo più  rivelatore,  per conoscere e indagare e riflettere sulla realtà poliforme che ci circonda, sulle differenze dei punti di vista delle persone, sulle diverse culture, religioni, e lingue che rendono la vita degna di essere vissuta, malgrado tutto.

Grazie a queste pagine ho viaggiato sia realmente che  virtualmente, visitando pagine di connazionali che abitano all’estero, in Norvegia, in Svezia o Russia, e mi sono confrontato con persone che hanno la mia stessa passione ed amore per il mondo finto ma spesso così vero del cinema e della televisione.

Scrivere sulle mie pagine e leggere quelle altrui mi ha arricchito, e mi ha spinto ad andare un po’ oltre la mia naturale pigrizia, e la mia naturale indole,  a cercare di allargare i miei confini sia quelli interiori che quelli esteriori (senza però ingrassare di un etto …forse!!!)

Sono stati anni in cui ho viaggiato molto, fortunamente, ma non per caso, perchè per scrivere occorre sì sapere analizzare la realta’, o esser disposti a raccontarsi, però bisogna anche avere qualcosa da raccontare che vada oltre la routine quotidiana, fatta di piccole e grandi gioie, e di avvenimenti che per alcuni possono apparire insignificanti ma che invece per altri non lo sono.

Per me il blog nasceva dall’esigenza di confrontarmi con lo scrivere, con il raccontare di me, e delle mie passioni, e di continuare a farlo, senza la pretesa di essere il migliore scrittore del mondo ma con il desiderio e l’urgenza di esprimermi al meglio che potevo.

A volte sento di esserci riuscito e a volte no, ma la soddisfazione di vedere nero su bianco o sullo schermo di un pc il risultato di tanti sforzi è qualcosa che secondo me ti ripaga , in termini di soddisfazione personale e di autostima, in maniera sufficiente da superare anche i momenti in cui ti sembra di non aver più nulla da dire, o di non riuscire a dirlo come vorresti.

Ringrazio di cuore tutti quelli che hanno contribuito a tenere viva la conversazione, sia quelli che mi hanno criticato sia quelli che mi hanno fatto i loro complimenti perchè c’è bisogno di entrambi, anzi per restare coi piedi per terra c’è spesso più bisogno dei primi

Saluto tutti gli amici di blog,  quelli lo sono diventati anche nel mondo reale, quelli che forse lo diventeranno, e quelli di cui conoscerò sempre e solo nick ed avatar, ma che non per questo stimerò od apprezzerò di meno.

Auguro perciò a tutti quanti voi una buona fine e un buon principio,

ed un sereno 2008, ricco soprattutto di pace e amicizia per voi e tutte le persone a voi care.

“Lunga Vita e Prosperità”

Annunci